Adotta un altare

Partecipa anche tu all'iniziativa promossa dalla Parrocchia Cattedrale per restaurare la Chiesa di San Benedetto.
Diventa apostolo del S. Rosario o figlio dell'Immacolata, con un piccolo gesto di €20,00 al mese per 12 mesi.
Rivolgiti in Parrocchia
oppure
effettua un bonifico
Chiesa Ex Conventuale San Benedetto presso Bancaprossima

IBAN: IT56V0335901600100000130456

Brochure 2017

La Liturgia di Sabato 1 maggio 2010 - Solennità di Maria SS. della Fonte

LA LITURGIA DI SABATO 1 MAGGIO 2010
MARIA SS. DELLA FONTE



ANTIFONA D'INGRESSO
Salve, Madre della luce:
vergine hai generato il Cristo
e sei divenuta l'immagine della Chiesa madre,
che nell'onda pura del Battesimo
rigenera i popoli credenti. Alleluia.

COLLETTA
Guarda, Dio onnipotente, la Chiesa madre,
che dal puro grembo del fonte battesimale
rigenera come creature celesti
coloro che per condizione nativa sono terrestri e mortali;
fa' che mediante il Vangelo e i Sacramenti
ci guidi alla piena somiglianza con il Cristo suo fondatore
nato dalla Vergine, primogenito tra molti fratelli
e salvatore del mondo.
Egli è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.


PRIMA LETTURA
Fatevi battezzare nel nome di Gesù Cristo.

Dagli Atti degli Apostoli
2, 14.36-40.41-42

Nel giorno di Pentecoste, Pietro, levatosi in piedi con gli altri Undici, parlò a voce alta così: « Sappia con certezza tutta la casa di Israele che Dio ha costituito Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso! ».

All'udir questo si sentirono trafiggere il cuore e dissero a Pietro e agli altri apostoli : « Che cosa dobbiamo fare, fratelli ? ».

E Pietro disse: « Pentitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per la remissione dei vostri peccati; dopo riceverete il dono dello Spirito Santo. Per voi infatti è la promessa e per i vostri figli e per tutti quelli che sono lontani, quanti ne chiamerà il Signore Dio nostro ».

Con molte altre parole li scongiurava e li esortava. Allora quelli che accolsero la sua parola furono battezzati e quel giorno si unirono a loro circa tremila persone.

Erano assidui nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli e nell'unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere.

Parola di Dio.

SALMO RESPONSORIALE
Dal Salmo 33

R. Guardate a lui e sarete raggianti.
Oppure:
R. Alleluia, alleluia, alleluia.

Benedirò il Signore in ogni tempo,
sulla mia bocca sempre la sua lode.
Io mi glorio nel Signore,
ascoltino gli umili e si rallegrino. R.

Guardate a lui e sarete raggianti,
non saranno confusi i vostri volti.
Questo povero grida e il Signore lo ascolta,
lo libera da tutte le sue angosce. R.

L'angelo del Signore si accampa
attorno a quelli che lo temono e li salva.
Gustate e vedete quanto è buono il Signore;
beato l'uomo che in lui si rifugia. R.

CANTO AL VANGELO

R. Alleluia, alleluia.

Beata sei tu, santa Vergine Maria: da te è nato il sole di giustizia, Cristo salvatore; chi lo segue avrà la luce della vita.

R. Alleluia.

VANGELO
Io come luce sono venuto nel mondo.





Dal Vangelo secondo Giovanni
12,44-50



In quel tempo, Gesù gridò a gran voce: « Chi crede in me, non crede in me, ma in colui che mi ha mandato; chi vede me, vede colui che mi ha mandato.

Io come luce sono venuto nel mondo, perché chiunque crede in me non rimanga nelle tenebre.

Se qualcuno ascolta le mie parole e non le osserva, io non lo condanno; perché non sono venuto per condannare il mondo, ma per salvare il mondo. Chi mi respinge e non accoglie le mie parole, ha chi lo condanna: la parola che ho annunziato lo condannerà nell'ultimo giorno.

Perché io non ho parlato da me, ma il Padre che mi ha mandato, egli stesso mi ha ordinato che cosa devo dire e annunziare. E io so che il suo comandamento è vita eterna. Le cose dunque che io dico, le dico come il Padre le ha dette a me».

Parola del Signore.


SULLE OFFERTE
Ricevi, Padre santo,
l'offerta che la vergine Chiesa,
sull'esempio della Madre del Signore, presenta all'altare;
fa' che i suoi figli,
radunati da ogni popolo e nazione,
formino un solo corpo e un solo spirito.
Per Cristo nostro Signore.

PREFAZIO

La missione della Vergine Maria nei sacramenti dell'iniziazione cristiana

V. Il Signore sia con voi.
R. E con il tuo spirito
V. In alto i nostri cuori.
R. Sono rivolti al Signore.
V. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.
R. È cosa buona e giusta.

A E’ veramente cosa buona e giusta *
nostro dovere e fonte di salvezza, *
rendere grazie sempre e in ogni luogo *
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.**

B Per un dono mirabile del tuo amore *
tu hai voluto che nei segni sacramentali *
si rinnovassero misticamente
gli eventi della storia della salvezza
vissuti dalla Vergine Madre. **

Così la Chiesa, vergine feconda,
partorisce nelle acque del Battesimo
i figli che ha concepito dalla fede e dallo Spirito; *
li consacra con il prezioso unguento del crisma,
perché lo Spirito che avvolse la Vergine
discenda su di loro con l'abbondanza dei suoi doni; *
e quotidianamente imbandisce la mensa eucaristica,
per nutrirli con il pane del ciclo
che Maria ha dato alla luce per la vita del mondo,
Gesù Cristo nostro Signore. **

A Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell'eternità adorano la gloria del tuo volto. *
Al loro canto concedi, o Signore, *
che si uniscano le nostre umili voci *
nell'inno di lode: **

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell'universo.
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell'alto dei cicli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell'alto dei cicli


ANTIFONA ALLA COMUNIONE
Te beata, o Vergine Maria,
che adombrata dallo Spirito Santo
hai portato nel grembo verginale
il Figlio dell'eterno Padre
e sei divenuta la dimora
dei sacramenti celesti. Alleluia.

DOPO LA COMUNIONE
Padre buono, che ci hai nutriti con il corpo e sangue di Cristo,
donaci il tuo Spirito,
perché guidi ogni nostra azione,
e irradi sul cammino della Chiesa la luce di santità,
che rifulse in tutta la vita della Vergine Maria.
Per Cristo nostro Signore.




CANTO DEL MAGNIFICAT
L'anima mia magnifica il Signore *
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l'umiltà della sua serva. *
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente *
e santo é il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
nei secoli dei secoli. Amen.



Magnificat


Magníficat *
ánima mea Dóminum,
et exsultávit spíritus meus *
in Deo salvatóre meo,
quia respéxit humilitátem ancíllæ suæ, *
ecce enim ex hoc beátam me dicent
omnes generatiónes.

Quia fecit mihi magna, qui potens est: *
et sanctum nomen eius,
et misericórdia eius a progénie in progénies *
timéntibus eum.

Fecit poténtiam in bráchio suo, *
dispérsit supérbos mente cordis sui;
depósuit poténtes de sede, *
et exaltávit húmiles,
esuriéntes implévit bonis, *
et dívites dimísit inánes.

Suscépit Ísrael púerum suum, *
recordátus misericórdiæ suæ,
sicut locútus est ad patres nostros, *
Àbraham et sémini eius in sǽcula.

Glória Patri et Fílio *
et Spirítui Sancto.
Sicut erat in princípio, et nunc et semper, *
et in sǽcula sæculórum. Amen.

Nessun commento: